LA SALA GIALLA

divider

I fasti dell’800’

divider

 

La sala Gialla, così chiamata per il colore delle tappezzerie in broccato color oro, si trova subito dopo la sala Montalbo o di Antinoo ed era riservata ai Congressi Senatori.
Fa parte delle aggiunte all’edificio del 500’. Nel 1870 venne riprogettata dall’Architetto Giuseppe Damiani Almeyda che la arredò con una grande consolle del 700’, grandi specchi di fattura francese, vasi orientali e due lampadari in vetro di murano.
Gli Assessori della Giunta si riuniscono attorno ad un tavolo in legno massiccio con sedute di velluto rosso. Il pezzo forte della sala è il camino monumentale con fauni ed un’aquila ad ali spiegate scolpito in gesso da Vincenzo Ragusa nel 1870.